on Ottobre 12, 2018

Rondoni ha ricordato la missionaria forlivese e ha partecipato alle iniziative nel 15° della morte

Rondoni ha ricordato Annalena Tonelli nel 15° anniversario della morte. «È un esempio luminoso di fede e speranza - ha detto su facebook e al Rondo Point - la sua opera, il suo silenzio e le sue parole sono un segno per tutti. Ricordo quando il 21 giugno 2003 la intervistai, ero direttore de “il Momento”, nella sede del Comitato per la lotta contro la fame nel mondo. Annalena “rompeva” il silenzio per consegnare per sempre alle parole il significato della sua vita. Una vita esemplare per tutti, al servizio degli altri». Rondoni ha seguito il 6 ottobre al Campus universitario di Forlì il convegno sulla missionaria con gli interventi, fra gli altri, dei vescovi di Forlì-Bertinoro, Livio Corazza, e di Gibuti, Giorgio Bertin, del sindaco Davide Drei, del presidente Fondazione Carisp, Pinza, e il 7 la messa in Duomo. Annalena Tonelli è stata ricordata dal 5 al 7 ottobre con un'ampia serie di eventi a Forlì e anche il Rondo Point ha esposto articoli, testi e immagini sulla missionaria che ne ripercorrono la biografia, le parole e la preziosa opera di servizio ai poveri in Africa.

on Ottobre 12, 2018

Rondoni è stato ospite di Gastone Turci alla trasmissione “Parola di Gastone” su Videoregione il 24 settembre. Commentando la cronaca giornalistica ha sottolineato l’importanza della cultura sportiva, della corretta informazione e della sana passione, con un occhio di riguardo ai colori del Forlì e dell’Inter. «Nel centenario del Forlì Calcio nel 2019 - ha detto Rondoni - speriamo ci sia anche uno scatto d’orgoglio della città, con più partecipazione di sostenitori, partner e sponsor e che la squadra possa dare nuove soddisfazioni ai propri tifosi». E ha aggiunto: «Il calcio svolge anche una funzione sociale, è una festa popolare, e una sana e corretta attività sportiva aiuta i giovani a crescere nel rispetto di principi e valori. Il sistema calcio va comunque riformato perché servono maggiore trasparenza e sostenibilità economica e, viste le recenti crisi di alcune società, l’auspicio è che si possa ripartire anche con nuovo progetto, puntando in alto, e che in Romagna, unendo le forze, ci possa essere magari una squadra che giochi in Champions».

on Ottobre 12, 2018

Alessandro Rondoni ha partecipato l’8 ottobre con cento persone alla visita a Concordia Sagittaria (VE) guidata dal vescovo di Forlì-Bertinoro, mons. Livio Corazza, originario di quei luoghi. Ha visitato i resti dell’antica città, che fu importante centro romano, ha seguito la messa nella Cattedrale di S. Stefano dove Corazza è stato parroco fino alla sua nomina a vescovo ed è stato poi alla basilica di Aquileia (UD).

on Agosto 03, 2018

Alle Martinelle il 23 luglio, Rondoni ha dialogato coi presenti sull’attualità locale e nazionale, sono state presentate testimonianze, le prossime iniziative e l’adozione a distanza di un bambino con Avsi. E, in omaggio alla tradizione, è stato intonato “Romagna mia” con Zozzi e Tedaldi del “Duo solare”.

on Agosto 03, 2018

Rondoni ha seguito il 21 luglio a Santa Sofia (FC) la 22a edizione del Premio Sportilia, condotta dai giornalisti Marino Bartoletti e Simona Branchetti, dove ha salutato anche il ct della nazionale di calcio, Roberto Mancini. Alla kermesse, con l’intervento del patron Franco Aleotti, erano presenti tanti sportivi, appassionati, atleti, arbitri, ospiti e protagonisti del mondo dello sport. Fra i premiati, l’arbitro di serie A, Marco Di Bello, il campione di basket Antonello Riva, la pallavolista Maria Laura Patti e altri protagonisti dello sport.

on Agosto 03, 2018

Alessandro Rondoni ha seguito a Bologna il 2 agosto la cerimonia di commemorazione delle vittime della strage avvenuta nella stazione trentotto anni fa. «Il vile attentato terroristico, che uccise ottantacinque persone e ne ferì oltre duecento, è una piaga ancora aperta e dolorante nella società e nella coscienza civile» ha dichiarato su facebook Rondoni, che ha assistito alla cerimonia di commemorazione e alla deposizione dei fiori nella sala di attesa della stazione, «dove è ancora ben visibile lo squarcio causato dalla bomba, e al primo binario, dove c’è la lapide con la preghiera di Papa Giovanni Paolo II che donammo come giornalisti dell’Ucsi». Ha poi seguito la messa nella chiesa di S. Benedetto celebrata dall’arcivescovo di Bologna, mons. Zuppi, davanti alle autorità e ai familiari delle vittime, «dove - ha aggiunto Rondoni - si è ricordato che la sofferenza di allora ha generato dolore e consapevolezza nella memoria di oggi e che, in fondo, siamo tutti familiari delle vittime, appartenenti ad un’unica civitas. Fare memoria oggi significa anche essere ogni giorno operatori di pace e di giustizia».

on Luglio 27, 2018

Alessandro Rondoni ha salutato il presidente onorario dell’Inter, Massimo Moratti, al termine della presentazione del libro ‘Moratti Inter Album di famiglia’ (ed. Bertani & C.) svoltasi il 25 luglio a Cervia (RA), in piazzale Maffei, nell’ambito della rassegna “Cervia, la spiaggia ama il libro”. Durante la serata Moratti ha dialogato sul palco con i giornalisti Italo Cucci, autore del volume, e Beppe Boni, condirettore de "il Resto del Carlino" e al termine si è fermato a salutare i numerosi interisti accorsi, fra cui anche quelli dell’Inter club Forlì accompagnati dal presidente Oreste Lugaresi.

 

Per le foto dell’evento: https://www.alessandrorondoni.it/foto/eventi/category/54-il-saluto-al-presidente-massimo-moratti.html

on Luglio 25, 2018

Cento persone hanno partecipato all’itinerario culturale e poi alla conviviale alle Martinelle
Gli interventi di Rondoni, del sindaco di Meldola, Gian Luca Zattini, e del vicario emerito mons. Dino Zattini

Leggi tutto

Questo sito usa i cookie per offrirti una migliore esperienza digitale su questo sito. Procedendo con la navigazione, ci autorizzi a memorizzare e ad accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Potrai modificare le tue preferenze in qualsiasi momento nella sezione "Politica sui Cookie" della nostra politica in materia di cookie.